BMW Serie 1, 2a generazione A partire dal 2011

La sportiva compatta
La BMW Serie 1 appartiene ai rappresentanti sportivi della classe delle auto compatte e, grazie alla trazione posteriore, assume nella sua classe un ruolo particolare. Questa tecnologia, in combinazione con un telaio sportivo rigido, rende la più piccola delle BMW un'auto estremamente reattiva ai comandi e agile. La seconda generazione (a partire dal 2011), ulteriormente ottimizzata, convince anche in termini di affidabilità e si guadagna la vittoria nella propria classe nel Rapporto DEKRA 2017 per i veicoli usati.

Oltre alla quattro porte, gli interessati all'acquisto possono rivolgersi anche alla due porte, che risulta leggermente più conveniente. I modelli Coupé e Cabrio, che si basano sulla prima generazione della Serie 1 sono gestiti dalla BMW, a partire dalla primavera del 2014, come Serie 2, indipendente rispetto alla 1.

Nello spazio interno ben lavorato della Serie 1 si sta ancora "sportivamente" stretti, tuttavia i nove centimetri in più di lunghezza esterna rispetto al modello precedente significano, soprattutto per i passeggeri posteriori, una maggiore libertà di movimento. Anche il bagagliaio soddisfa, con la sua capacità che va da 360 ai 1200 litri, gli standard della sua classe.

In materia di comportamento su strada la seconda generazione di questo concentrato di potenza rigidamente concepito  non scende ad alcun compromesso:  grande maneggevolezza, sterzata precisa, cambio di velocità perfetto ed eccezionali caratteristiche di guida confermano il carattere sportivo delle BMW  più piccole. Ai guidatori sportivi vengono offerti vari pacchetti sportivi, che comprendono ad esempio cerchi da 17 o 18 pollici con pneumatici misti, un telaio sportivo più rigido, sterzo sportivo e naturalmente i sedili e l'estetica adatti.

Anche i motori scattanti fanno davvero battere il cuore a coloro che amano la guida dinamica. I diversi gruppi meccanici, affinati negli anni, coprono uno spettro di potenza che spazia da 95 CV/70 kW nella 114d fino ad arrivare ai potenti motori a benzina, a sei cilindri, con una potenza di 320 CV/235 kW del modello 135i. I silenziosi motori diesel a quattro cilindri, grazie a misure orientate all'aumento dell'efficienza, come un sistema automatico di avvio/arresto, si concentrano in modo particolare sul risparmio di carburante. Il 116d che precede il restyling del 2015 se la cava secondo norma con 4,1 litri. La versione di classe superiore M135i è disponibile, come la 118d e la 120d, anche con trazione integrale (xDrive).

Il moderno pacchetto sicurezza comprende di serie sei airbag e il Controllo Elettronico della Stabilità (ESC). Come optional sono disponibili vari sistemi di assistenza, come ad esempio l'assistente per le luci abbaglianti, quello al parcheggio e l'assistente al mantenimento di corsia nonché il dispositivo di cruise control noto come Tempomat, con funzione frenante.

Commento 2017
Anche nella generazione attuale continua la tradizione dell'incomparabile trazione posteriore di questa classe. Anche nel report dei difetti 2017 la 1er presenta, senza eccezioni, buoni risultati. In particolare,con l'aumento del chilometraggio, è opportuno verificare il parabrezza e i fendinebbia, dove si rilevano con maggiore frequenza danni dovuti a pietrisco. Al controllo DEKRA, la 1a generazione di questa auto lascia un impressione eccellente, non vi sono punti di debolezza degni di nota.

Visualizza dettagli veicolo