Ford C-Max

L'agile monovolume compatto
La seconda generazione della Ford C-Max (a partire dal 2010) offre ai guidatori la scelta tra un monovolume compatto con cinque sedili e un veicolo a sette posti con molto posto per famiglia e bagagli. Oltre alla C-Max nel modello Focus, esiste la versione Grand C-Max, più lunga di 14 cm, che offre due sedili opzionali singoli nella terza fila e due pratiche porte scorrevoli per un comodo accesso. Nel Rapporto DEKRA 2017 per i veicoli usati, la Ford C-Max  riesce a salire sul podio dei vincitori nella propria classe.

Anche la versione compatta si contraddistingue per la marcata flessibilità: Dopo aver ribaltato i sedili centrali, i due sedili posteriori esterni si possono spostare inclinandoli indietro, in base al maggiore spazio desiderato per le gambe o per il carico. Per quanto riguarda lo spazio per i bagagli oltre ad un classico 471 litri, si può arrivare fino ad un imponente 1.742 litri. 

La seconda versione della C-Max, prodotta nello stabilimento spagnolo di Almussafes, nei pressi di Valencia, condivide il "genoma" tecnico della Focus III. Ad esempio il preciso sterzo elettrico e un telaio concepito in modo armonico. Questo conferisce, nonostante la struttura rialzata, una notevole maneggevolezza che, perfino in caso di veicolo con elevato carico, rende piacevole affrontare una curva. 

Anche per quanto riguarda la sicurezza la Ford è al passo con i tempi. A bordo sono presenti sei airbag frontali, laterali e per la testa, come pure l'assistente alla frenata, la protezione anti-sbandata ESP e i sedili di sicurezza con effetto anti-submarining (questa protezione evita che, in caso di collisione, il conducente e il passeggero anteriore possano scivolare sotto la cintura addominale). La sicurezza dei passeggeri, secondo l'NCAP (New Car Assessment Program), ha ottenuto il valore massimo di cinque stelle. Chi guarda in giro, trova già sul mercato modelli usati con il pacchetto di assistenza alla guida, che contiene optional salvavita e pratici, quali l'assistente al parcheggio, alla frenata di emergenza, al mantenimento della corsia, al cambio di corsia e il sistema di rilevamento stanchezza del conducente.

Per quanto riguarda la trazione gli attuali sette motori a benzina e i cinque motori diesel rientrano nella vasta gamma di potenze da 85 CV/63 kW a 182 CV/134 kW. Da non dimenticare è la variante del modello benzina 1.6 Ti-VCT, che è riservata al modello C-Max compatto. I motori EcoBoost-Downsizing, disponibili dal 2012, sono forniti di coppia potente e consumano poco: il motore  a tre cilindri da un litro con 125 CV / 92 kW e il motore a quattro cilindri da 1.6l nei due livelli di potenza 150/182 CV (110/134 kW).

Commento 2017
Nel corso dell'ispezione di una C-Max di prima generazione, occorre verificare con attenzione il telaio del veicolo desiderato. In questo gruppo, i potenziali acquirenti possono rilevare difetti ai cuscinetti dei bracci trasversali, ammortizzatori non a tenuta e cuscinetti degli ammortizzatori difettosi. Per quanto riguarda il gruppo impianto elettrico si riscontrano errata regolazione dei fari e un elevato numero di fari anabbaglianti con i vetri danneggiati. Consiglio: nel corso di un'ispezione, controllare il funzionamento della regolazione della profondità dei fari.

Visualizza dettagli veicolo